Lingual orthodontic treatment: what is the current evidence base?

Auluck A. Journal of Orthodontics, Vol. 40, 2013, S27-S33 Quest’ articolo analizza l’attuale evidence base riguardante l’uso di apparecchiature ortodontiche linguali soffermandosi sui seguenti aspetti: esperienza del paziente, estetica ed accettabilità, rischi e benefici. Un’esperienza positiva per il paziente è la chiave del successo di un trattamento ortodontico. Sebbene l’uso di apparecchiature linguali sia spesso…

Dettagli

Speech and discomfort during lingual orthodontic treatment

R.D. Slater (Journal of Orthodontics, Vol.40, 2013, S34-S37) L’ evoluzione nel disegno dei brackets linguali ha condotto alla progettazione di attacchi di diverso spessore con l’obiettivo di creare apparecchiature più confortevoli. Un attacco dal disegno più sottile sembra avere degli effetti positivi oltre che sul comfort anche sulla qualità della fonazione. Tuttavia, nonostante questi miglioramenti,…

Dettagli

EXTRACTION TREATMENT IN LINGUAL ORTHODONTICS

R.B. Lawson (Journal of Orthodontics, Vol. 40, 2013, S38-S48) Quest’ articolo tratta degli aspetti biomeccanici e tecnici della gestione di un trattamento estrattivo mettendo a confronto dispositivi linguali a caricamento orizzontale e apparecchiature linguali con slot verticale nel settore anteriore e slot orizzontale posteriormente. – (A) bk con slot verticale. (B) bk con slot orizzontale …

Dettagli

The 2D lingual appliance system

V. Cacciafesta (Journal of Orthodontics, Vol. 40, 2013, S60–S67) Il sistema di brackets linguali 2D (Forestadent, Pforzheim, Germany) rappresenta una valida opzione di trattamento per i pazienti adulti che richiedono un’apparecchiatura ortodontica completamente invisibile con costi contenuti. Secondo l’autore il bondaggio diretto o indiretto semplificato dei brackets linguali 2D in combinazione con meccaniche low friction…

Dettagli

Control of lower incisor inclination with a completely customized lingual appliance for dentoalveolar compensation of class III malocclusion

S. Lossdörfer, R. Schwestka-Polly, D. Wiechmann (J Orofac Orthop. 2013 Sep;74(5):381-96.) Un’apparecchiatura linguale completamente customizzata(CCLA) richiede slot e archi ortodontici molto precisi per raggiungere gli obiettivi di trattamento prestabiliti. Lo scopo di questo studio retrospettivo è capire se alla fine del trattamento di malocclusioni di classe III, ci sia corrispondenza tra il set up ed…

Dettagli

Lingual orthodontics: accelerated realignment of the “Social Six” with Piezocision

F. Brugnami, A. Caiazzo, S. Dibart. Compend Contin Educ Dent. 2103 Sep; 34(8): 608-10 In questo case report, una donna di 21 anni vuole migliorare il suo sorriso che presenta un leggero affollamento dei denti anteriori superiori e una sovrapposizione degli incisivi centrali. La paziente non presentava controindicazioni mediche-dentali al trattamento e il parodonto era sano,…

Dettagli

AAO 2014 The Importance of Biomechanics in Lingual Orthodontics

  Applauditissimi  Il Presidente AIOL Professor  Luca Lombardo e il Professor Siciliani , Direttore della Scuola di Specializzazione di Ortognatodonzia di Ferrara, relatori internazionali  in occasione dell’importante meeting Americano organizzato a New Orleans dall’American Association of Orthodontics. Si è parlato di Ortodonzia Linguale e  in particolare dell’importanza della biomeccanica in un questo versante. La relazione ha suscitato…

Dettagli

Stability of anterior open bite correction of adults treated with lingual appliances

S. Geron, A. Wasserstein, Z. Geron (Eur J of Orthod. 2013 Oct; 599-603) E’ stato ipotizzato che l’apparecchiatura ortodontica linguale possa aiutare a modificare un’errata postura della lingua. Secondo l’esperienza degli autori, con i brackets linguali di settima generazione (Ormco Company, Orange, California, USA), che hanno lunghi uncini proiettati verso la lingua, si avrebbe lo…

Dettagli

Lingual orthodontics for children and adolescents: improvement of indirect bonding protocol

F. Beyling, R. Schwestka-Polly, D. Wiechmann (Head & Face Medicine 2013, 9:27) Al trattamento ortodontico fisso si associa spesso la demineralizzazione dello smalto dentale. Nei bambini e negli adolescenti quando si usa la procedura di bondaggio indiretto, l’area sottostante la base bracket può essere colpita da questo fenomeno. In contrasto con un bonding di tipo…

Dettagli

Comparison of adverse effects between lingual and labial orthodontic treatment. A systematic review.

Hu Long; Yang Zhou; Ujjwal Pyakurel; Lina Liao; Fan Jian; Junjie Xue; Niansong Ye; Xin Yang; Yan Wang; Wenli Lai (Angle Orthod. 2013 Nov; 83(6):1066-73). Parecchi studi hanno sostenuto che l’ortodonzia linguale può dare dei risultati sovrapponibili a quella vestibolare, tuttavia non era stata ancora eseguita una valutazione critica dell’affidabilità dell’evidenza scientifica in merito alle differenze tra…

Dettagli